Dispositivi per il controllo da remoto, ecco i requisiti per accedere all’ecobonus

30/04/2019 – Quali requisiti devono soddisfare i dispositivi multimediali per il controllo da remoto per accedere all’ecobonus?
 
Le caratteristiche di tali dispositivi sono state elencate dall’Agenzia delle Entrate nella Guida all’ecobonus e dall’Enea nei Vademecum.
 
Dispositivi per il controllo da remoto: ecco quando accedono all’ecobonus
Per le spese sostenute tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2019, è prevista una detrazione per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione delle unità abitative. L’obiettivo è aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento più efficiente degli impianti.
 
La detrazione spetta nella misura del 65% dell’intero importo speso, senza un limite massimo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Autonomia: le sollecitazioni di Fontana e Bonaccini

“Credo non ci sia più motivo per rinviarla”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha risposto a chi gli chiedeva dell’autonomia, a margine della firma dell’Accordo per la promozione della sicurezza integrata tra ministero dell’Interno, Regione e Anci Lombardia, in Prefettura a Milano. “Abbiamo fatto tutto ciò che si doveva fare – ha proseguito il Presidente della … Continua a leggere

Infortuni sul lavoro: rapporto Inail rileva un aumento nell’ultimo trimestre

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail entro lo scorso mese di marzo sono state 157.715, in aumento di circa 2.900 casi (+1,9%) rispetto alle 154.820 del primo trimestre del 2018. I dati rilevati al 31 marzo di ciascun anno evidenziano a livello nazionale un incremento sia dei casi avvenuti in occasione di lavoro, passati da 133.594 a 134.927 (+1,0%), sia di quelli in … Continua a leggere

Istat: sviluppo sostenibile, Rapporto SDGs 2019

L’Istat pubblica sullo sviluppo sostenibile il “Rapporto SDGs 2019. Informazioni statistiche per l’agenda 2030 in Italia”.
L’Agenda 2030, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, è costituita da 17 Obiettivi finalizzati all’eliminazione della povertà, alla protezione del pianeta e al raggiungimento di una prosperità diffusa, al fine di realizzare un progresso … Continua a leggere

Ferrovie: ordine del giorno sul nuovo sistema delle performance

La Conferenza dellle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 17 aprile, ha approvato un documento relativo alla Revisione di Rete Ferroviaria Italiana del COP269/2010 e nuovo sistema di performance regime. L’ordine del giorno risponde ad una nota di Rfi relativa ad un precedente documento della Conferenza. Il testo è stato poi inviato dal Segretario Generale della Conferenza, … Continua a leggere

Solinas: non maturi tempi per altri assessori

In Sardegna per gli assessori mancanti c’è ancora tempo. Lo spiega il presidente della Regione Christian Solinas: “non manca il responsabile delle sette deleghe perché il presidente in persona ha assunto gli interim per cui c’è una rappresentatività se possibile maggiorata: quando saranno maturi i tempi ci saranno gli altri assessori”. Così Solinas ha voluto quindi “tranquillizzare … Continua a leggere

Eurostat: in Campania, Sicilia e Calabria alta la disoccupazione giovanile

L’Istituto europeo statistico, Eurostat, rileva che i tassi di disoccupazione regionali continuato a variare molto, con quelli più bassi registrati in due regioni ceche Praga (1,3%) e Mittelfranken (1,8%) in Germania, seguite da altre due regioni tedesche, Tubinga e Oberpfalz e Cumbria nel Regno Unito (tutte l’1,9%).
Per quanto riguarda l’Italia si evidenzia come le regioni … Continua a leggere

Nuovo regime forfetario, le Entrate chiariscono i requisiti per l’accesso

29/04/2019 – Le partite Iva che erano in regime semplificato o ordinario (perché non presentavano i requisiti ai fini dell’applicazione del regime forfetario) ma che non hanno conseguito ricavi e compensi superiori a 65mila euro possono, a partire dal 2019, passare al regime forfetario.
 
A chiarirlo la Circolare 9/2019 dell’Agenzia delle Entrate in cui vengono specificati i requisiti e gli ambiti di applicazione del regime forfetario (introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 e profondamente innovato dalla Legge di Bilancio 2019).
 
Come passare al nuovo regime forfetario
L’Agenzia chiarisce che grazie alle modifiche normative operate dalla Legge di Bilancio 2019, i contribuenti che erano in regime semplificato perché non presentavano i requisiti ai fini dell’applicazione del regime forfetario, a partire dal 2019 possono applicare questo regime, senza dover fare alcuna comunicazione né esercitare una specifica..
Continua a leggere su Edilportale.com

Ingegneri, architetti e geologi, in arrivo il concorso per 80 posti

29/04/2019 – In arrivo un concorso unico per 100 professionisti, di cui 80 tecnici, che lavoreranno allo sblocco delle opere ferme. A prevederlo è la bozza di Decreto Crescita.
 
Decreto Crescita, in arrivo concorsi per 80 tecnici
Il decreto prevede l’assunzione di 80 unità di elevata professionalità tecnica nei settori dell’ingegneria (stradale, strutturale, edile e idraulica), dell’architettura e della geologia, oltre a 20 giuristi, esperti di gare e contratti pubblici, per accelerare l’affidamento delle gare e sbloccare risorse e cantieri.
 
A ogni Provveditorato interregionale alle Opere pubbliche saranno assegnate 3 risorse amministrative (2 al Provveditorato Piemonte/Liguria) e 12 professionalità tecniche (14 per quello di Roma). In questo modo la norma intende risolvere il blocco del turnover.
 
Gli oneri per queste assunzioni ammontano a “euro 324.000 per l’anno 2019 e 3.890.000 a decorrere..
Continua a leggere su Edilportale.com